simpleniggagirl
Alla fine, tumblr è solo un insieme di persone piene di mancanze, ad alcuni manca qualcuno, ad altri manca qualcosa, altri ancora semplicemente hanno perso se stessi. Siamo tutti a metà, qua dentro. È un insieme di persone a metà che si capiscono. Ed è bellissimo.

(via miabbraccipersempre)

'un insieme di persone a metá'

(via abbracciamiedimmichecisarai)

assurdo. è stupendo.

(via comehereandfindme)

La fonte. Non cambiate la fonte. Dio mio.

(via fragilecomeilcristallo)

Diio.

(via nonvoglioperdertineoranemai)

nonvoglioperdertineoranemai

Si dice che ti rendi conto di essere cresciuto quando come regalo vorresti le persone e non le cose.
Cazzata.

Crescendo le persone finiscono per stomacarti, nausearti.

Sarai sempre più stanco delle promesse non mantenute, delle parole buttate al vento, delle “scuse” quando le scuse non bastano, delle loro mancanze, del loro egoismo.

Le persone, e mi ci metto anch’io tra queste, non si richiedono come regalo. Si accolgono sapendo che sono di passaggio.
Alcune il regalo te lo fanno restando, altre andandosene.

cercavomestessadentroalmare
Sapete la tristezza cos’è?
È vivere in una società dove ovunque ti giri non vedi sorrisi, ma senti bestemmie.
Dove tutti insultano questo Dio e poi si lamentano di non avere niente in cui credere.
E allora con chi ti stai arrabbiando?
La tristezza è che se fumi e ti fai canne sei “figo” e ben voluto da tutti
se invece frequenti l’oratorio, ti stanno alla larga.
La tristezza è che nessuno ha più il coraggio di cantare per strada, ma di far risse in pubblico, quello si.
Se prendi bei voti sei strano, se vieni bocciato sei un grande.
Nessuno più ha il coraggio di dire in cosa crede,
nessuno ha più il coraggio di fare due preghiere.
È triste i fatto che andare a strafarsi il sabato sera in discoteca sia considerato più divertente di una pizza con le amiche,
è triste non sentire più “grazie”, “prego”, e “per favore”, l’educazione dove’è finita?
non vedere più persone che si sbracciano per salutarsi, ma tutti persi nei loro cellulari
tutti presi dai cuori su whatsapp e nessuno dai baci sulla fronte
tutti presi per il culo e nessuno per la mano
troppi sguardi nel vuoto, pochi che osservano,
troppi tablet, pochi libri
troppi “ti amo” volati, pochi “ti voglio bene” sinceri,
questa è la tristezza.
Tutti pronti a morire,
nessuno con un pò di forza per vivere.

toomanyplans. (via toomanyplanes)

oddio.

(via datemileistruzionipervivere)

Dio…

(via tempestanotturnadicaosinfinito)